Brunch: trucchi e ricette per prepararlo in casa

In pochi anni il brunch è passato dall’essere un’usanza americana che potevamo ammirare solo nei film e nelle serie tv ad una moda rivisitata in chiave italiana dai locali più trendy delle nostre città. Dopo averlo provato molti se ne sono innamorati e hanno deciso di includerlo nelle loro tradizioni familiari preparandolo in casa almeno una volta al mese… Il motivo è presto detto! Il brunch è ricco di cose buone da mangiare ma facili e veloci da cucinare, ci permette di assaggiare piatti sempre nuovi, ed è un momento conviviale che riunisce a tavola gli amici con leggerezza, perché è molto meno impegnativo da organizzare rispetto ad un pranzo o una cena formali! Ma quali sono le caratteristiche del brunch ideale? E come si prepara in casa?

Le regole per un brunch perfetto:

Il brunch va consumato tra le 11 e le 15, per questo è un alleato perfetto per il weekend, quando ci si alza con calma ed è troppo tardi per la colazione ma anche troppo presto per pranzare… e magari si ha anche bisogno di un boost di energia in più per riprendersi dall’aperitivo del sabato sera! L’unione breakfast + lunch impone anche un mix di piatti dolci e salati, via libera alla fantasia quindi, anche se ci sono dei capisaldi da includere nel menù: uova, insalata, pancake e succo d’arancia! Il brunch poi, è un momento di relax da vivere con la famiglia e gli amici con semplicità, sono bandite le tavole apparecchiate con sfarzo ed è preferibile servire tutto a buffet.

Il menù ideale per il brunch fatto in casa:

I piatti che non possono mai mancare nel brunch sono le uova alla benedict o, per una versione più semplice e veloce, quelle strapazzate con un po’ di bacon, vanno forte anche i bagel con salmone affumicato e avocado e le torte salate di verdure servite a fette. Sono protagoniste anche le insalate purché ricche e presentate con originalità, come la salad de chèvre chaude. Per la parte dolce sono perfetti i pancake serviti con mirtilli e sciroppo d’acero, ma anche muffin, torta di mele e toast con burro e marmellata! E da bere? In ogni brunch che si rispetti devono essere presenti tè e infusi, caffè – preferibilmente americano – e succo d’arancia, magari servito in un cocktail fresco e poco alcolico come il Mimosa!

Le ricette per il brunch:

Il Mimosa è il cocktail per eccellenza di ogni brunch americano, si prepara in pochissimo tempo ed è leggerissimo. Avrete bisogno di arance fresche e di una bottiglia di champagne o spumante brut per dare una caratteristica nota frizzante che pulisce e solletica il palato. In un flûte miscelate metà spremuta e metà spumante freddo di frigo, decorate con una fettina d’arancia e servite! Anche l’insalata con chèvre chaude è semplice e di sicura riuscita. Per prepararla avrete bisogno di pochi ingredienti d’eccellenza: insalata verde, miele, noci, crostini, caprino e la vostra vinaigrette preferita! Per prima cosa lavate e asciugate le foglie di insalata, mettetele in una ciotola con le noci e all’ultimo momento condite tutto con la salsina. Per completare, impiattate i Pansegale croccanti con le fettine di formaggio di capra scaldate in padella per pochi secondi. Et voilà, ecco pronto il pezzo forte del vostro brunch!

Potete trovare le Mini piattelle nello shop online di Vitavigor o nei punti vendita dei supermercati Bennet, Il Gigante, Coop Trento, Supermercati Tosano, e Unes. E per scoprire altri abbinamenti enogastronomici, seguite i consigli della nostra rubrica “Briciole&Bollicine”.