Ricette di San Valentino: menù romantico per due

San Valentino è alle porte e si apre la caccia a ricette romantiche per prendere per la gola il proprio partner. Si dice che cucinare sia un atto d’amore, perché spendendo il proprio tempo ai fornelli preparando deliziosi manicaretti per la propria dolce metà è uno dei gesti che dimostrano impegno costante… Quando si festeggia la giornata degli innamorati, poi, il pensiero è ancora più apprezzato! Via libera, quindi, ad ingredienti dall’effetto afrodisiaco e a piatti da condividere in due a lume di candela

Antipasti di San Valentino per accendere la passione:

Ricetta di San Valentino con tartufo

Degustare insieme ingredienti afrodisiaci è sempre un’idea apprezzata, e a San Valentino si portano in tavola soprattutto tartufi profumati e lussuoso caviale, spesso abbinati a un calice di bollicine… Ecco, allora, una ricetta alla portata di tutti per servire questi due prelibatezze con originalità!

Vi serviranno:

  • 7 grammi di tartufo nero (o bianco)
  • 30 grammi di burro per la salsa tartufata + un tocchetto per le tartine
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale e pepe q.b.
  • 1 confezione di Pan Segale
  • 50 grammi di caviale nero o rosso

Per prima cosa occupatevi della salsa tartufata. Fate sciogliere in un padellino il burro e fate soffriggere l’aglio fino a imbiondirlo. Togliete dal fuoco e una volta raffreddato eliminate l’aglio. Tagliate a scaglie il tartufo e pestatelo in un mortaio. Aggiungete al burro e aggiustate di sale e pepe. Spalmate il composto sulle mini piattelle e disponetele, dandogli la forma di un cuore a metà, su un vassoio da portata. Per le tartine, lasciate ammorbidire un pezzettino di burro, meglio se salato, e spalmatelo sulle mini piattelle, farcite poi con il caviale, componete l’altra metà del cuore e portate in tavola. In pochi step ecco pronti, anche in anticipo, dei fragranti crostini abbinati a lussuriose creme morbide che vi conquisteranno morso per morso!

Condividere è un gesto d’amore: il piatto giusto per il tuo San Valentino

Fonduta al formaggio

La fonduta, piatto a base di formaggio diffuso nelle zone alpine tra Italia, Francia e Svizzera, è simbolo di unione e condivisione, in primis perché è servita al centro della tavola e si mangia sempre in compagnia, poi perché – per consumarla a regola d’arte – si deve compiere un movimento a 8 quando si intinge nel formaggio, formando il simbolo dell’infinito. Non c’è piatto più perfetto di questo da condividere con chi ami durante la cena di San Valentino! La preparazione è semplice, ma serve qualche accortezza per la buona riuscita di questa ricetta golosa senza rivali…

Vi serviranno:

  • 200 grammi di fontina o groviera
  • 2 tuorli d’uovo
  • 125 ml di latte
  • 50 grammi di burro
  • Pepe q.b.
  • 1 confezione di grissini Tradizionali della linea Il Gusto

Il primo step è tagliare a listarelle il formaggio e metterlo a bagno nel latte per un paio d’ore. Trascorso il tempo di riposo, trasferire latte, formaggio e burro in un caquelon e far cuocere a fuoco basso per quarto d’ora, senza far prendere bollore. Aggiungere poi i tuorli d’uovo, a uno a uno, sbattendo con una frusta. Infine, condire con una macinata di pepe e servire intingendo i grissini Vitavigor, dal sapore tradizionale e dalla caratteristica forma a zig zag, perfetta per raccogliere la crema vellutata di formaggio fuso. Se non avete il caquelon, il tradizionale tegame con fornello che si usa per servire la fondue, utilizzate questo trucco: fate fondere il burro con un cucchiaio di farina e solo dopo aggiungete il latte e il formaggio. Il roux aiuterà a mantenere più cremosa la vostra fonduta, che potrete preparare in una pentola a parte per poi servirla in un tegame di coccio preriscaldato in forno per mantenerla calda! Ecco svelati tutti i segreti per ottenere una fonduta ricca sempre perfetta, che conquisterà il cuore e il palato del vostro amore!

Vitavigor vi augura un San Valentino indimenticabile e vi invita a leggere altre ricette infallibili! Potete trovare i Grissini Tradizionali per il vostro menù romantico nei punti vendita dei supermercati U2, Iperal e il Gigante – oppure contattateci!