Giornata nazionale contro lo spreco alimentare: Vitavigor c’è!

Dal 2014 in Italia si celebra ogni 5 febbraio la giornata nazionale contro gli sprechi alimentari. Sono molte le lodevoli iniziative di sensibilizzazione verso questo tema che sta a cuore a tutti ma che viene troppo spesso trascurato nella vita di tutti i giorni. Ma cosa comporta buttare il cibo e come possiamo agire in prima persona per arginare il problema?

Il cibo dopo la scadenza:

A tutti sarà capitato di dover buttare del cibo dimenticato per troppo tempo in frigorifero o in dispensa, spesso si tratta di un gesto automatico che potrebbe essere tranquillamente evitato imparando a leggere meglio l’etichetta dei prodotti alimentari. Quelle che riportano la dicitura “da consumare entro” prima della data di scadenza, sono solitamente applicate ai cibi freschi – come latticini, uova, carne, pesce verdure e frutta – questo significa che il prodotto è deperibile e quindi potrebbe non essere idoneo al consumo oltrepassato il termine indicato. Quando invece leggiamo “da consumare preferibilmente entro la data di scadenza”, ci troviamo davanti ad un suggerimento: il cibo – se conservato correttamente – è ancora commestibile anche dopo il termine, ma potrebbe perdere alcune delle sue proprietà organolettiche. È questo il caso dei cibi secchi, come i grissini, che potrebbero presentare una minore fragranza dopo la loro scadenza, ma che non devono assolutamente essere buttati perché ancora commestibili e possono ancora esprimere delle qualità positive! Buttare il cibo quando è ancora commestibile, quindi, rappresenta un’azione che comporta varie implicazioni di natura etica, economica e anti-ecologica perché significa sprecare le energie e le risorse che sono state impiegate per produrlo! Per questo Vitavigor ha pensato a delle ricette anti-spreco per utilizzare i grissini avanzati e contribuire a ridurre lo sperpero alimentare: uniti, tutti insieme, per una buona causa.

Ricette antispreco coi grissini:

Riutilizzare i grissini in cucina è una buona pratica semplice, veloce e super gustosa! Gli usi dei prodotti Vitavigor, anche dopo la scadenza o prossimi alla scadenza, sono innumerevoli… Potete per esempio frullare in un mixer i grissini nella versione classica per creare un ottimo pan grattato fatto in casa. Basterà aggiungere delle spezie in polvere come zafferano, pepe, curry o paprika, oppure degli aromi secchi come rosmarino, salvia o origano, per ottenere una deliziosa versione aromatizzata che darà un tocco in più alle vostre pietanze! Se vi è rimasto un pacchetto in più di grissini al sesamo, poi, è facile creare in poche mosse il gomasio, condimento utilizzato nelle cucine asiatiche per insaporire insalate, riso bollito e salse. Il procedimento è semplice, basterà pestare in un mortaio i grissini avanzati fino a ridurli in briciole, per rompere i semi di sesamo e fargli sprigionare tutto il loro sapore. Al mix, a cui non andrà aggiunto sale, si possono incorporare anche altri semi di sesamo tostato per enfatizzarne l’aroma, e alghe tostate in padella, per aumentarne il contenuto di vitamine. Sia il gomasio che il pangrattato possono essere facilmente conservati per lungo tempo in un barattolo di vetro con chiusura ermetica, così da averli sempre pronti in dispensa per rendere i nostri piatti più originali! Non solo perfetti per panure e originali e crumble salati, i grissini Vitavigor sono ideali anche nelle cheesecake e nelle polpettine. Scatenare la fantasia in cucina è semplice… Basterà ridurre i grissini o le minipiattelle in farina e aggiungere un tocco di burro sciolto per ottenere una base ideale, da far rassodare in frigo, per le vostre cheesecake: un guscio croccante e saporito che accoglierà perfettamente creme al formaggio dolce, al salmone o al prosciutto cotto… un finger food  monoporzione o un fresco piatto unico completo per ogni occasione! Per le polpettine, invece, i grissini tritati possono essere usati come fragrante impanatura, ma noi vi consigliamo di usarli come ingrediente principale! Basterà ridurli in briciole, aggiungere uova e latte per legare l’impasto e poi condirlo con erbe fresche e un giro d’olio, prima di friggere le polpettine in padella o di cuocerle in forno. Per impanare le cotolette, come ripieno delle verdure al forno, come frolla salata, per gratinare il pesce, per condire le insalate, per fare le polpette veg… Queste sono solo alcune idee per riutilizzare i grissini in cucina e ridurre lo spreco alimentare, quali sono le vostre?

Scriveteci per farcelo sapere e per scoprire dove potete trovare i nostri prodotti, e se avete bisogno di altre ispirazioni in cucina, ecco la rubrica di idee e ricette di Vitavigor!