Tartufini mimosa per la Festa della Mamma

Il 10 maggio 2020 si celebre in Italia la Festa della Mamma, una ricorrenza con una storia interessante alle spalle che non tutti conoscono… ma soprattutto un’occasione per inondare d’affetto e riconoscenza la donna più importante della nostra vita, colei che ci ha cresciuto e resi quello che siamo! Il compito di una mamma non è mai facile ma è sempre fondamentale, per dirlo con le parole del celebre scrittore americano Washington Irving:

Una madre è l’amica più vera che possiamo avere, anche quando le difficoltà ci piombano addosso, quando la sfortuna prende il posto della prosperità, ancora lei ci starà accanto e farà sì che la serenità ritorni nei nostri cuori

Ecco quindi una storia da raccontare alle nostre mamme e una ricetta facile e veloce da dedicare, un piccolo gesto per celebrare il nostro punto di riferimento, oggi più che mai!

Com’è nata la Festa della Mamma? Storia e curiosità in Italia

Se è vero che il ruolo delle madri si è sempre festeggiato sin dai tempi antichi e che tradizionalmente maggio è il mese dedicato alla Madonna – figura della massima espressione della femminilità e della maternità – è anche vero che la genesi di questa festività ha origini molto più recenti! In Italia l’iniziativa è stata presa solo negli anni ’50 ad opera di Raul Zaccari, sindaco di Bordighera. Sposato e con tre figli, il primo cittadino di questo piccolo paese ligure volle festeggiare le mamme italiane collaborando con il presidente dell’Ente Fiera del Fiore della provincia di Imperia, forse è proprio da qui che viene il gesto di regalare in questa occasione un bel mazzo di fiori colorati! Il sindaco, poi, propose l’istituzione di questa festa persino in Senato, ma anche senza legge la Festa della Mamma si diffuse a macchia d’olio! Poco tempo dopo, infatti, il parroco di Tordibetto, un caratteristico borgo umbro, volle usare l’idea della Festa della Mamma, spogliandola dell’aspetto commerciale e investendola di una connotazione più religiosa… La festività prese sempre più piede, tanto che in questa piccola frazione del comune di Assisi è stato costruito un parco della mamma – l’unico in Italia! – con una statua in bronzo che celebra la maternità. Un’ultima curiosità… Sin dal principio, la Festa della Mamma si è festeggiata l’8 maggio ma a partire dal 2000 si è scelto di farla diventare una festa mobile e di farla cadere la seconda domenica del mese, proprio per permettere a mamme e figli di celebrare insieme durante un giorno festivo e senza altri impegni. Ora che sapete tutto della giornata dedicata alle mamme, festeggiate la vostra preparandole qualcosa di buono, come i tartufini mimosa!

Dolci per la Festa della Mamma:

Queste golose praline sono l’ideale da preparare per la Festa della Mamma perché sono semplici e veloci, piacciono a tutti e si possono personalizzare in mille modi! Noi ve li proponiamo in due versioni, al cioccolato bianco e al limone. Il risultato finale assomiglierà molto a quello delle mimose, il fiore profumato che è il simbolo per eccellenza della femminilità, perché ogni mamma è prima di tutto anche una donna! Per preparare un vassoio misto, avrete bisogno di:

  • 1 confezione di grissini Leggeri della linea Hospitality di Vitavigor 
  • 1 tavoletta di cioccolato bianco 
  • Granella di nocciole q.b.
  • 100 gr di mascarpone
  • 50 gr di zucchero a velo 
  • 1 limone bio non trattato
  • 2 cucchiaini di limoncello 
  • 10 gr di cocco rapè
  • Pirottini di carta 

Per prima cosa spezzate grossolanamente i grissini, battendoli con un mattarello dopo averli riposti in un sacchettino antigelo. Poi pesate le briciole e dividetele a metà in due ciotole. I grissini Leggeri di Vitavigor sono la scelta giusta, perché hanno un ridotto contenuto di grassi, ideale per controbilanciare questa ricetta dolce e golosa, e sono senza sale aggiunto!

Per la versione al cioccolato bianco:

Sciogliete la tavoletta di cioccolato a bagnomaria o nel microonde. Unite il composto alla prima metà dei grissini e mescolate fino ad ottenere un impasto compatto da far riposare in frigo per circa mezz’ora. Trascorso il tempo di riposo, formate delle palline con l’impasto, aiutandovi con le mani bagnate. Fate rotolare le praline di cioccolato nella granella di nocciole e una volta ricoperte interamente, adagiatele nei pirottini di carta.

Per la versione al limone:

Unite ai grissini rimanenti il mascarpone, lo zucchero e il limoncello, lavorando il composto per amalgamarlo bene. Riponetelo in frigo e passate alla decorazione, grattugiando la buccia di limone e mischiandola in una ciotolina con la farina di cocco. Dopo mezz’ora circa, tirate fuori l’impasto e preparate le palline, ricopritele con le zeste di limone e il cocco e ponetele nei pirottini di carta.

Ed ecco pronto in pochi minuti un vassoio di tartufi dolci e colorati da regalare alla donna più importante della vostra vita… talmente buoni che uno tira l’altro! Buona Festa della Mamma da Vitavigor.

Potete trovare i grissini Leggeri nei punti vendita dei supermercati Il Gigante– oppure potete acquistarli online sul nostro nuovo e-commerce! E se siete in cerca di altre ricette per festeggiare una ricorrenza speciale, leggete la nostro rubrica “Idee&Ricette”.